La Tomba dei Leoni Ruggenti è stata scoperta nel 2006 ed è la più antica tomba dipinta finora rinvenuta in Etruria.  E’ databile agli anni tra il 700 e il 690 a. C., come indicano sia i caratteri iconografici e stilistici delle figure dei leoni riscontrabili nella coeva  ceramica geometrica di ispirazione greca prodotta nell’Italia centrale tirrenica, sia gli oggetti ricchi e preziosi di corredo, sfuggiti in parte a ripetute violazioni.
Programma: 
  • Ore 10.00: ritrovo presso l’area del Santuario di Portonaccio per espletare pratiche burocratiche (biglietto e iscrizione) con breve introduzione;
  • Ore 10.30: partenza e sosta sul pianoro veiente con spiegazione storica ed ambientale dei luoghi
  • Ore 11.15: visita guidata alla Tomba dei Leoni Ruggenti
  • Ore 12.30: rientro e possibilità di visitare l’area archeologica del Santuario di Portonaccio
Cosa portare:
  • scarpe da trekking;
  • giacca a vento;
  • ombrello tascabile;
  • abbigliamento da escursionismo;
  • zaino comodo e borraccia.
La passeggiata guidata è a cura dell’Associazione Valorizziamo Veio e sarà condotta dall’archeologo Fabrizio Vistoli.
Per motivi organizzati è gradita la prenotazione. scrivere una mail a : valorizziamoveio@gmail.com 
L’ingresso all’area archeologica è gratuita ed è previsto un contributo all’associazione di 5 €.
 
I partecipanti garantiscono la loro idoneità a partecipare alla passeggiata ed esonera da responsabilità l’associazione e/o l’accompagnatore e/o il capogita in caso di incidenti.

Questo sito utilizza solo i cookie tecnici. Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Leggi di più Ok